Aumenti carta e plastica: cosa sta succedendo

Già con l'arrivo della pandemia e con il brusco aumento della produzione di DPI (dispositivi protezione individuale) il settore di materiali plastici e non solo  aveva dovuto far fronte ad un aumento esponenziale delle richieste e alla conseguente carenza delle materie prime ma dall'inizio del 2021 il mercato sta subendo un ulteriore grande cambiamento legato in particolar modo all'abolizione della plastica monouso, allo scarseggiare delle materie prime e all'aumento dei costi di produzione e vendita di carta, cartoncino e cartone. 




Stop alla plastica monouso

Il 3 luglio 2021 entra in vigore la direttiva 904 Single Use Plastic (sup) varata dal parlamento europeo nel 2019 che bandisce cannucce, piatti, stoviglie e in generale riduce drasticamente gran parte degli articoli in plastica monouso, in Italia, secondo paese produttore di monouso in plastica in Europa, la plastic tax entrerà in vigore dal 1 gennaio 2022, quindi è ancora possibile vendere o acquistare la plastica ritenuta più dannosa almeno fino ad esaurimento scorte o fino alla loro totale messa al bando.


E chi produce?

La direttiva impone alle aziende produttrici nuovi requisiti di progettazione come per esempio che le bottiglie in PET contengano almeno il 30% di materiale riciclabile o che i tappi e coperchi siano attaccati al loro contenitore. Le aziende produttrici, riconoscendo quanto sia importante e necessario questo cambiamento, si stanno impegnando a gestire questo periodo di incertezza e instabilità.




Carta e cartone

Con la progressiva sparizione di tutti gli articoli monouso in plastica, la domanda per gli articoli in carta, cartoncino e cartone è triplicata, portando le aziende produttrici ad aumentare le produzioni, di conseguenze le materie prime hanno iniziato a scarseggiare, le aziende hanno dovuto affrontare notevoli difficoltà logistiche per cercare di soddisfare tutte le richieste (con conseguenti ritardi nelle spedizioni) e i costi di produzione e di vendita sono aumentati in modo sostanziale.